Envision: concetti di base - Software di ottimizzazione delle scorte

Envision: concetti di base












Home » Risorse » Qui

Envision non è solo un linguaggio di programmazione per le analisi commerciali: è anche un ambiente di sviluppo collaborativo. Envision produce pannelli di controllo mirati ad aumentare la produttività e file tabellari automaticamente reimportabili in altri sistemi, adatti alle procedure altamente automatizzate. In questa pagina prenderemo in esame i concetti e le funzionalità più importanti di Envision, per chiarirne il funzionamento soprattutto a chi non l'ha mai usato.

Pannelli di controllo a caselle e file tabellari

Iniziamo dal risultato finale: Envision produce pannelli di controllo e file tabellari, come i fogli Excel o i file CSV. I pannelli di controllo prodotti con Envision sono costituiti da caselle, che possono essere personalizzate nel colore e nelle dimensioni. Cosa più importante, il contenuto di ogni casella può essere configurato per contenere tabelle, grafici, grafici a torta, etc.

Image

I pannelli di controllo prodotti con Envision raccolgono tutti i dati indispensabili in un'unica pagina. A differenza degli strumenti tradizionali di Business Intelligence (BI), che danno la priorità a un'analisi dettagliata dei dati, noi preferiamo dare più risalto all'intero pannello di controllo (anche se è comunque possibile ingrandire le caselle cliccandovi sopra): in questo modo, sarà più facile concentrarsi sui dati davvero rilevanti e tralasciare quelli meno importanti. Infatti, produrre una gran quantità di dati è facile, ma dedicare la stessa attenzione a tutti porta via tempo, ragion per cui molte aziende tendono ad accantonare le enormi quantità di informazioni prodotte dagli strumenti BI.

I pannelli di controllo, in realtà, sono solo la punta dell'iceberg. Envision può produrre anche file tabellari di output, come fogli di calcolo Excel o file CSV. Proprio come i pannelli di controllo, anche questi file sono interamente, e programmaticamente, personalizzabili. Ad esempio, è possibile usare Envision per rideterminare il prezzo di tutti gli articoli ogni giorno, e poi esportare la lista dei prezzi modificati in un file CSV, da scaricare e reimportare nel sistema gestionale appropriato. I file prodotti con Envision possono essere scaricati tramite FTP (o SFTP) e offrono la possibilità di realizzare procedimenti completamente automatizzati.

Image

Importare i dati

Per sfruttare Envision al meglio, Lokad ha bisogno di avere a disposizione i dati storici dell'attività. I dati devono essere forniti in un formato di file tabellare (Envision supporta un'ampia gamma di formati, tra cui file CSV e fogli Excel). Ogni account Lokad è associato a un repository online, dove verranno archiviati i file con i dati di input, caricati attraverso l'account Lokad.

Lokad supporta già diverse applicazioni gestionali tra le più usate. Se il sistema in uso nell'azienda è già supportato da Lokad, è sufficiente darci l'accesso al sistema: sarà Lokad a preoccuparsi di importare i dati più importanti e di creare, direttamente all'interno dell'account, i file tabellari corrispondenti, pronti per essere usati immediatamente con Envision.

Image

Se Lokad non supporta ancora il software su cui sono archiviati tutti i dati, è sempre possibile estrarre i dati interrogando il database e importando i file in Lokad, tramite FTP (File Transfer Protocol) o una delle sue varianti, come SFTP. Lokad supporta anche il caricamento manuale dei file online, ma, secondo la nostra esperienza, se l'estrazione dei dati non può essere fatta in modo automatico, caricare ogni volta i dati più recenti diventa presto un procedimento tedioso.

Ottimizzazione vs. gestione

La stragrande maggioranza delle applicazioni per il business “gestisce” delle entrate digitali (informazioni prodotto, calendario dipendenti, e-mail dei clienti, etc.). Envision e, più in generale, Lokad procedono in modo diverso: il nostro obiettivo non è quello di gestire la tua attività, ma semplicemente di ottimizzarne le procedure. La differenza è sottile, ma fondamentale: Envision deve essere usato in aggiunta ad altri sistemi gestionali, ma, a differenza di questi, non pesa ulteriormente sul sistema informatico dell'azienda.

Gestire una qualsiasi procedura, ad esempio i movimenti delle scorte, implica l'inserimento di alcuni dati, finalizzati a creare una controparte digitale per ogni operazione intrapresa dall'azienda. Per sfruttare al massimo il potenziale di questi sistemi, è importante rimodellare le attività aziendali, in modo che aderiscano perfettamente alla metodologia dettata dal software. Si tratta, quindi, di sistemi che ‘’ristrutturano’’ la stessa azienda, oltre che il sistema informatico utilizzato.

Al contrario, Envision non mira alla gestione. Envision può ottimizzare i livelli di servizio, ma ci aspettiamo che questi siano gestiti attraverso un altro sistema. Il nostro è infatti un software aggiuntivo, che va utilizzato insieme ad altre applicazioni: è pensato per adattare qualsiasi procedura a qualsiasi combinazione di software presente sul mercato e, se tutto ciò è possibile, è in gran parte in virtù del fatto che Envision non si “appropria” dei dati.

Progetti, editor di script ed editor di caselle

Envision è abbastanza semplice da poter essere utilizzato dalle aziende più piccole, ma è anche sufficientemente potente da soddisfare le esigenze di quelle più grandi. In particolare, Envision offre una serie di funzionalità per tenere in ordine il tuo account Lokad. Vediamo quindi come vengono organizzati i dati all'interno dell'account.

Envision è un linguaggio di programmazione, in cui ogni blocco di codice Envision viene definito script. Un account Lokad può contenere vari progetti Envision, ognuno associato a uno script. Ogni progetto genera un pannello di controllo. I progetti vengono diversificati per soddisfare diverse esigenze commerciali: ad esempio, un progetto potrà essere creato per gestire lo stock morto, un altro per tenere traccia dei prodotti più venduti, etc.

Image

I progetti possono essere modificati con due editor distinti, uno per gli script e uno per le caselle. L'editor di script è accessibile cliccando sul pulsante Edit (modifica) sul lato destro di ogni progetto Envision. Una volta aperto l'editor di script, sarà possibile modificare direttamente lo script associato al progetto. L'editor ha tutte le funzionalità che ci si aspetta da un moderno editor di codici, come il completamento automatico del codice, che suggerisce frammenti di codice non appena si inizia a scrivere.

Image

L'editor di script consente di gestire a proprio piacimento lo script. Nonostante questo, però, riordinare decine e decine di caselle su un foglio Excel, con il solo aiuto della memoria, è un'operazione noiosa e difficile. Per questo motivo, Envision prevede anche un editor di caselle, che consente di vedere direttamente come vengono riordinate le caselle. Per accedere a questo secondo editor, è sufficiente cliccare prima sul progetto, quindi sul pulsante Edit Tiles (modifica caselle) in alto a destra del pannello di controllo.

Image

L'editor di caselle consente di modificare posizione, dimensioni, colore, titolo e altri aspetti delle caselle, direttamente dal pannello di controllo. Di solito, è meglio scrivere prima lo script con l'editor di script, senza fare troppo caso alla posizione delle caselle; poi, una volta generato il pannello di controllo, usare l'editor di caselle per ‘’abbellire’’ il pannello di controllo (le modifiche effettuate tramite l'editor di caselle verranno applicate direttamente allo script corrispondente).