Continuazione delle righe in Envision

Continuazione delle righe












Home » Risorse » Qui

La grammatica di Envision offre meccanismi di continuazione delle righe sia impliciti, sia espliciti: questo significa che con Envision è possibile scrivere il codice su più righe come se fossero una sola. La continuazione esplicita sfrutta il simbolo \, ma, se la riga termina con un token non consentito in fine di riga, la grammatica dà per scontata una continuazione.

Caratteristiche generali

La continuazione di righe segue una regola precisa: se una sequenza (nuova riga, indentazione) è preceduta da un token non consentito in fine di riga o è seguita da un token non consentito a inizio riga, la sequenza (nuova riga, indentazione) viene completamente ignorata. Ad esempio, dato che & non è consentito in fine di riga, è possibile spezzare il codice in questo modo:
where EspressioneCondizionaleMoltoLunga & 
      AltraEspressioneCondizionaleMoltoLunga
  A = sum(B)

La sintassi qui sopra è più compatta e preferibile all'alternativa esplicita:
where EspressioneCondizionaleMoltoLunga & \
      AltraEspressioneCondizionaleMoltoLunga
  A = sum(B)

Allo stesso modo, if e at non possono essere posti a inizio riga. Possiamo quindi scrivere:
A = sum(B) by [Key, Key, Key]
           at [Key, Key, Key]
           if Condizione

Token di continuazione

La continuazione delle righe funziona solo con i token non consentiti a fine riga, che, lo ricordiamo, sono:

  • +, -, ~, not
  • ^, ^*, >>, <<
  • *, /., /, mod, **, +*, -*
  • <=, <, >=, >, ==, !=, ~~, !~
  • &, |
  • :=, =

I token keyword infix non consentiti a inizio riga sono invece:

  • by, at, if, or, cross, over, sort
  • into
  • as