Capire il rapporto sugli ordini per priorità basato sulle previsioni probabilistiche

Capire il rapporto sugli ordini per priorità basato sulle previsioni probabilistiche












Home » Risorse » Qui

Le tabelle dei quantili sono la più avanzata tecnologia di previsione offerta da Lokad, con performance e capacità di ottimizzazione delle scorte di gran lunga superiori. Puoi configurare il motore di previsione per produrre questo tipo di previsioni, semplicemente selezionando le tabelle dei quantili come metodo di previsione. In questa pagina ti spieghiamo come trarre il massimo dalle tabelle dei quantili generate da Lokad, concentrandoci in particolar modo sulla lista di priorità degli acquisti.

Uno sguardo d'insieme

I metodi tradizionali di previsione producono un solo valore di previsione per SKU al giorno (o alla settimana, o al mese). Sfortunatamente, questo approccio è troppo semplicistico per poter gestire l'incertezza intrinseca della domanda futura. Al contrario, le tabelle dei quantili elaborano una previsione per (quasi) tutti i possibili scenari futuri legati alla domanda. In pratica, ciò significa che il nostro motore di previsione crea:

  • una previsione per la probabilità di osservare zero unità di domanda,
  • una previsione per la probabilità di osservare una unità di domanda,
  • una previsione per la probabilità di osservare due unità di domanda,
  • etc.

In teoria, questo procedimento potrebbe continuare all'infinito. In pratica, Lokad si ferma quando la probabilità di osservare un determinato livello è così bassa (quando i livelli di domanda sono troppo elevati) che non vale nemmeno la pena di esaminare ulteriormente le probabilità a esso associate (quando, ad esempio, la probabilità di osservare più di 1000 unità di domanda per un certo periodo di tempo è inferiore allo 0,1%).

Queste probabilità, lasciate così come sono, si rivelano però di scarsa utilità. Per questo Lokad ti offre pannelli di controllo integrati per trasformare questi valori in liste di priorità degli acquisti, che tengono conto sia dei possibili risultati positivi (vendere il prodotto e ricavarne un guadagno), sia dei possibili risultati negativi (mantenere il prodotto a magazzino per lungo tempo, con un conseguente aumento dei costi di magazzino). Le probabilità calcolate con le tabelle dei quantili, insomma, vengono usate per valutare tutti i possibili effetti futuri.

Applicazioni pratiche

Lokad offre la possibilità di creare un progetto di previsione, da configurare usando la modalità tabelle dei quantili. Quando eseguiamo un progetto di questo tipo, tutte le probabilità vengono riunite in un file Lokad_Grid.tsv. Il file può avere dimensioni considerevoli, soprattutto se paragonato ad altri file di input, poiché ogni singolo articolo (o prodotto, o SKU, a seconda della situazione) può essere associato a vari livelli di domanda, a ognuno dei quali corrisponde una probabilità prevista.

Inoltre, quando i dati provengono da integrazioni supportate nativamente da Lokad, il motore di previsione ha un proprio pannello di controllo progettato per trasformare la tabella dei quantili (ossia le probabilità) in una lista di priorità degli acquisti. Nello screenshot qui sotto, vediamo il procedimento eseguito con i nostri dati campione. Benché a dati diversi corrispondano pannelli leggermente diversi, lo schema di base rimane lo stesso.

Image

Sulla sinistra, il pannello di controllo include una serie di impostazioni che modificano la lista di priorità degli acquisti. Se calcolare la tabella dei quantili è un'operazione lunga e complessa, che richiede dai 30 ai 60 minuti, rielaborare le previsioni per generare una nuova lista di priorità degli acquisti è molto più semplice e richiede circa 10 secondi. Fai attenzione a non confondere il pulsante in alto “Start run” (avvia esecuzione), che avvia il motore di previsione, con il pulsante in basso “Save and run” (salva ed esegui), che si limita a riclassificare gli articoli secondo il nuovo ordine di priorità stabilito in base alle nuove impostazioni.

Impostazioni del pannello di controllo

Il pannello di controllo che trasforma le semplici probabilità della domanda in una lista di prodotti da riordinare prevede una serie di impostazioni. La prima impostazione è Max spend budget (tetto massimo di spesa), che stabilisce un limite massimo per le dimensioni dell'ordine. Se lasci questo campo pari a zero, la lista sarà vuota. Al contrario, se fissi un budget molto alto, la lista aumenterà in modo considerevole, includendo anche suggerimenti poco sensati dal punto di vista del profitto. In linea di massima, il budget indicato non dovrebbe essere più del doppio del budget che destini di solito al riapprovvigionamento.

Ti suggeriamo anche di indicare un budget che corrisponda al ritmo di rotazione del tuo magazzino. Ad esempio, se nella tua azienda viene eseguito un riordino a settimana, il budget da destinare al riordino dovrebbe essere più o meno uguale all'importo venduto durante la settimana precedente. Per farla breve, una volta che avrai iniziato a usare Lokad, mantenere il tuo budget abituale aumenterà costantemente il livello di servizio. Poi, una volta stabilizzata la situazione, potrai regolare il budget, aumentandolo se vuoi aumentare i livelli di servizio, o abbassandolo se vuoi ridurre i costi di gestione del magazzino. In entrambi i casi, Lokad ti aiuterà a modificare la gestione del magazzino in modo graduale, al fine di ottenere una configurazione più redditizia per la tua azienda.

Tra le impostazioni del pannello di controllo troviamo anche l'impostazione Capital interests (interessi del capitale), espressa in percentuale. Questo valore rappresenta i costi totali annui di gestione del magazzino, con particolare riferimento al costo di acquisto delle scorte. Per definizione, mantenere a magazzino una scorta del valore di $1 per un anno costa $0,30: il tasso di interesse è quindi del 30%. I costi di gestione del magazzino sono molto complessi e non vanno sottovalutati. Alle imprese più piccole suggeriamo di non indicare un valore inferiore al 25%, se non altro per coprire i costi opportunità.

Lokad supporta più valute, dato che spesso le merci vengono acquistate in una valuta e rivendute in un'altra. In particolare, Lokad è in grado di applicare automaticamente i corretti tassi di cambio anche ai dati storici. Ricorda che dovrai indicare la valuta con il corrispondente codice ISO di tre lettere.

Leggere i risultati

Oltre alle impostazioni sulla sinistra, il pannello di controllo include vari elementi per personalizzare il tuo rapporto. Uno dei più importanti è la tabella DOWNLOAD, che contiene la lista degli articoli suggeriti per il prossimo ordine. Analizziamo le colonne contenute nella tabella:
  • Supplier: fornitore dell'articolo. Il campo contiene l'ultimo fornitore osservato, a meno che all'articolo non sia associato un unico fornitore.
  • OnHand: scorte disponibili per l'articolo. Questo campo può essere usato per avere un'idea dei livelli attuali di scorte prima di effettuare un riordino, oppure per calcolare il ritorno sull'investimento previsto usando la quantità suggerita per il riordino.
  • OnOrder: scorte già ordinate. Lo scopo è lo stesso del campo “OnHand”.
  • Qty: il quantitativo di riordino suggerito, calcolato sulla base delle probabilità relative alla domanda futura e delle scorte già disponibili od ordinate.
  • D: una semplice misura della domanda totale osservata per l'anno precedente, espressa in unità. È usata come indicatore di controllo, per assicurarsi che la quantità suggerita sia sensata se paragonata alla domanda annuale.
  • LT: il lead time espresso in giorni. Anche se Lokad calcola automaticamente il lead time facendo la media dei dati osservati per ogni fornitore, il calcolo sulla base degli ordini di acquisto passati non sempre dà il risultato corretto. In questi casi, puoi regolare manualmente il lead time.
  • SL: il livello di servizio attuale per il lead time appena calcolato, previsto ipotizzando che l'articolo in questione non venga riordinato.
  • ExM: il margine lordo ulteriore che guadagneresti se ordinassi subito le quantità suggerite.
  • ExC: i costi di mantenimento a magazzino a cui andresti incontro se ordinassi subito le quantità suggerite.
  • Cost: il costo unitario di acquisto moltiplicato per il quantitativo di riordino suggerito. La somma dei costi è inferiore al budget di spesa specificato tra le impostazioni.

Sopra la tabella, trovi una serie di indicatori di controllo: l'obiettivo di questi indicatori è assicurare che le stime di Lokad siano coerenti con le altre metriche aziendali. Ovviamente, se i dati di input non sono corretti, gli indicatori saranno divergenti. In questi casi, prima di analizzare la lista di priorità, dovrai risolvere i problemi legati ai dati di input.

Sulla sinistra del pannello di controllo, sotto le impostazioni, trovi altri due indicatori SL (service level, livello di servizio). SL before (SL prima) indica il livello di servizio attuale, che manterresti inalterato se decidessi di non effettuare un riordino. SL after (SL dopo) indica il livello di servizio che otterresti se ordinassi subito gli articoli della lista suggerita dal software.

Impostazioni specifiche del settore

La trasformazione delle tabelle dei quantili in lista di priorità degli acquisti comprende una serie di impostazioni specifiche per ogni settore industriale. Per fare un esempio, Lokad è in grado di estrapolare i prezzi di vendita (o di acquisto) dai dati storici sugli ordini di vendita (o di acquisto), ma è spesso molto più sicuro ricorrere a un listino prezzi affidabile e certamente più accurato. Per questo i nostri connettori dati ti consentono, quando possibile, di scegliere tra diversi listini con cui confrontare prezzi di vendita e di acquisto. Inoltre, grazie alle liste di priorità, potrai tenere conto di tutti i vincoli di approvvigionamento, ad esempio gestendo i quantitativi minimi di ordine per SKU o per ordine, o regolando i quantitativi massimi per sfruttare al meglio le spedizioni in container.

Per maggiori informazioni sulle liste di priorità degli acquisti, leggi la nostra pagina dedicata. Se decidi di sottoscrivere il nostro piano Premier, Lokad gestirà per conto tuo tutti i vincoli di approvvigionamento, fornendoti così risultati completamente ottimizzati e in linea con le procedure già in uso nella tua azienda.