Panoramica generale su Shelfcheck, applicazione web per l'out-of-shelf

Shelfcheck: uno sguardo d'insieme


Home » Shelfcheck » Qui

È stato dimostrato (*) che, in media, dal 5 al 10% dei prodotti offerti nelle rivendite alimentari risulta non disponibile almeno una volta, in un circolo vizioso che si ripete ormai da due decenni. I prodotti che il cliente non trova sullo scaffale dedicato si trovano in una condizione cosiddetta di out-of-shelf (o OOS, letteralmente fuori scaffale). Monitorare le situazioni di OOS è essenziale per ottimizzare l'on-shelf availability. Shelfcheck, un'applicazione web di Lokad, ti offre gli indicatori e le allerte che ti servono per evitare le situazioni di OOS e ottimizzare l'on-shelf availability.

Attraverso un'analisi completa delle situazioni passate di OOS, la tua azienda avrà immediatamente chiaro il quadro della situazione, grazie alla possibilità di confrontare diversi prodottie diversi punti vendita, oltre alla disponibilità dei prodotti nel tempo.

Le allerte OOS ti seguono ovunque, anche sul tuo smartphone. Shelfcheck è ottimizzato per bassa larghezza di banda e dispositivi a bassa risoluzione.

Le analisi OOS sono le più accurate che puoi trovare sul mercato: Lokad gestisce al posto tuo tutti i pattern di comportamento dei prodotti (stagionalità, trend, promozioni, ciclo di vita del prodotto...). Non è richiesta alcuna competenza statistica.

Tutto questo al costo di un canone mensile, che dipende dal numero di punti vendita e dalla dimensione dei punti vendita analizzati. Costi di configurazione ridotti al minimo. Nessun costo di recesso. Quando non vorrai più usare Shelfcheck, non ti addebiteremo più alcuna spesa. Nessuna domanda.

Le procedure sono completamente automatizzate con Shelfcheck. Importa i dati dai tuoi sistemi gestionali, ottieni i risultati tramite rapporti web o direttamente all'interno delle tue applicazioni business. La manutenzione di Shelfcheck richiede (quasi) zero manodopera.

Out-of-shelf: occasioni di vendita perse e frustrazione

Le situazioni di OOS possono essere causate da vari fattori:
  • Il prodotto non è stato ordinato nella giusta quantità.
  • Il prodotto non è nella posizione giusta e il cliente fatica a trovarlo.
  • Il prodotto è stato rubato e il livello di scorte registrato previene un riordino.
  • La confezione è danneggiata e i clienti rinunciano al prodotto dopo uno sguardo più attento.
  • ...

Quando un prodotto non è presente sullo scaffale, le vendite vanno perse. È stato dimostrato (*) che i clienti scelgono un prodotto alternativo solo in un terzo dei casi. Le situazioni di OOS causano perdita di vendite e frustrazione del cliente, che si traduce in una perdita di fidelizzazione. Per farla breve, le situazioni di OOS portano i tuoi clienti dalla concorrenza.

Come funziona Shelfcheck?

Shelfcheck si basa su un metodo di misurazione indiretto. Invece che tentare di valutare lo stato fisico dello scaffale, identifichiamo una situazione di OOS analizzando e individuando l'impatto sulle vendite realizzate dal punto vendita. Ad esempio, se le vendite di un certo prodotto crollano a un livello molto più basso di quello atteso (o 'normale'), è altamente probabile che il prodotto sia soggetto a una situazione di OOS. Shelfcheck monitora una serie di pattern di comportamento e segnali che, presi insieme, danno il quadro completo della situazione.

L'ingrediente chiave di un'accurata analisi OOS è un'avanzatissima tecnologia di previsione. Le situazioni di OOS, infatti, non sono altro che una discrepanza tra le vendite osservate e quelle attese, ossia previste. La nostra tecnologia combina una vasta libreria di modelli statistici, un meccanismo preciso di selezione dei modelli, l'elaborazione di modelli basati su serie temporali multiple e un'infrastruttura nativa di cloud computing, che consente di eseguire tutti gli elaborati calcoli necessari. Consideriamo tutti i pattern di comportamento più comuni: stagionalità, trend, giorno della settimana, promozioni, ciclo di vita del prodotto e molto altro.

Shelfcheck è adatto alla tua azienda?

Image
Se nei tuoi scaffali ci sono prodotti di rapido rigiro, decisamente sì. Shelfcheck è perfetto per le rivendite alimentari, ma anche per i negozi per il fai-da-te. In linea di massima, la nostra tecnologia crea il maggior valore aggiunto quando almeno una piccola percentuale di prodotti viene venduta in media una volta al giorno.

Senza una soluzione che monitora gli out-of-shelf, come Shelfcheck, i rivenditori sono ciechi di fronte alle situazioni di OOS. Poiché Shelfcheck non richiede alcun investimento iniziale, avrai la possibilità di confrontare i tuoi tassi di out-of-shelf per un costo modesto, senza tecnologie supplementari e senza impiego eccessivo di manodopera. Un rapido confronto con Shelfcheck è il miglior modo per valutare la situazione della tua azienda.

Perché scegliere proprio Shelfcheck?

Ottimizzare l'on-shelf availability è un problema che ci si pone ormai da cento anni. Le soluzioni tradizionali, però, presentano lacune significative:
  • Controllare gli scaffali direttamente richiede tempo e lavoro.
  • L'identificazione a radiofrequenza (RFID) è ancora troppo costosa per molti settori del retail.
  • Le modifiche sulla base di regole ferree sono troppo imprecise per poter essere di un qualsiasi uso pratico, fatta eccezione per i maggiori top seller.

La sfida tecnologica di Shelfcheck è la qualità degli indicatori OOS. Certo, è facile creare un software che invia un'allerta OOS dietro l'altra, ma il tempo dello staff di un punto vendita è prezioso (e costoso): non si possono sprecare tempo ed energie a rincorrere i falsi positivi, o le scorte fantasma indicate dal software, ma senza una controparte reale all'interno del punto vendita.

Grazie a una tecnologia di previsione allo stato dell'arte, Shelfcheck offre indicatori OOS di elevata sensibilità e precisione, caratteristiche imprescindibili per un'accurata analisi OOS.